i
i
i

martedì 22 febbraio 2011

CARI SINDACI SARDI, WIRED PORTA IL WI-FI GRATIS IN 150 PIAZZE: PRENOTATEVI!

SOURCE: Wired

Per aggiudicarsi una delle nostre reti, basta scriverci. L'obiettivo? Creare un wireless nazionale a cui chiunque possa "agganciarsi".
Ci abbiamo preso gusto. Dopo aver visto il successo delle tre antenne montate a piazzale Cadorna, a Milano, accanto ai nostri uffici, ci siamo detti: perché fermarsi qui?
E quindi con i nostri compagni di avventura, il wireless service provider Unidata e i Green Geek (i ragazzi milanesi che si battono per la diffusione del wi-fi gratuito, protagonisti dello scorso numero di Wired), abbiamo pensato di rilanciare. 
Porteremo il wi-fi gratuito per tutto il 2011 in 150 piazze italiane, 150 come gli anni dell’Italia unita che festeggeremo il 17 marzo. In quali piazze lo deciderete voi: tocca ai sindaci mandarci la richiesta scrivendoci a info@wired.it, indirizzo al quale scrivere anche per chiedere maggiori delucidazioni.

Il tutto sarà fatto secondo gli standard del kit open source creato dal Consorzio delle università romane (il Caspur) per la Provincia di Roma: obiettivo, la creazione di una “ rete di reti” dove con un unico account e un’unica password tutti possano navigare gratis in tutta Italia. Siete pronti ad accendere il wi-fi libero in 150 Comuni?

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Elenco dei comuni sardi aggiornato all'11 Febbraio che si sono già prenotati:

Guasila (Cagliari), il sindaco Gianluigi Lilliu
Mogoro, in provincia di Oristano, Stefano Murroni, consigliere comunale
Sestu (Cagliari), Giovanna Podda, consigliere comunale
Golfo Aranci, provincia di Olbia-Tempio, Luigi Romano, membro del gruppo consigliare di maggioranza
Gonnostramatza, Alessio Mandis, sindaco
Assemini (CA), Valerio Manca, per conto dell'Amministrazione Comunale
Loceri, provincia dell'Ogliastra, il sindaco Ivo Alberto Deiana
Tempio Pausania (Olbia-Tempio), Roberto Cossu, assessore
Serrenti (Cagliari),  Aldo Concu, ufficio informatico



Nessun commento:

Contribuisci al dibattito in modo sereno e costruttivo.