i
i
i

martedì 1 marzo 2011

COS'E' QUESTA STORIA DELLA COLATA DI CEMENTO SU CALAMOSCA PER COSTRUIRE UN QUARTIERE DI LUSSO? IO SO!

Io so.
Io so i nomi dei responsabili di quella che potrebbe essere l'ennesima devastatrice  colata di cemento sulla mia amata Cagliari.
Io so i nomi dei responsabili della colata di cemento sulla necropoli punica di Tuvixeddu, la più grande ed importante del mondo.
Io so i nomi dei responsabili della colata di cemento su Santa Igia, la capitale del giudicato di Cagliari, sepolta da un centro commerciale francese e da palazzine di lusso.

Io so i nomi del "vertice" che segretamente si incontra in luoghi pubblici e privati della mia città, per spartirsi Calamosca e trasformarla in un vasto quartiere residenziale di lusso fatto di ville e villini con prato inglese e separati da vialetti lastricati, come se fossimo a Beverly Hills. Il tutto con annesso campo da golf.

Io so i nomi del gruppo di potenti, che ha "congelato" il quartiere di Sant'Elia, dallo stadio fino al Betile, passando per il lungo mare e Calamosca, in attesa che arrivi il momento propizio per una lussuosa, lussureggiante, lussuriosa, immensa colata di cemento.

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti (di cemento e non) di cui si sono resi colpevoli.
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un cittadino, uno blogger, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà, la follia e il mistero.
Tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell'istinto del mio mestiere. Credo che sia difficile che il mio "progetto di romanzo", sia sbagliato, che non abbia cioè attinenza con la realtà, e che i suoi riferimenti a fatti e persone reali siano inesatti. Credo inoltre che molti altri cittadini e blogger sappiano ciò che so io in quanto cittadino e blogger. Perché la ricostruzione della verità a proposito di ciò che è successo, succede, ma soprattutto succederà a Cagliari non è poi così difficile.

P.S.: Grazie all'immenso P.P.P.


2 commenti:

  1. ma quando voi sardi avete votato il servo di berlusconi cosa credevate?Soru aveva creato una legge barriera per queste sconcezze,l'avete mandato a casa!Di che vi lamentate?

    RispondiElimina
  2. Non mi pare che Cappellacci abbia vinto con il 100% dei voti, ergo non tutti i sardi lo hanno votato. E quelli che non lo hanno votato hanno tutto il diritto di lamentarsi.

    Detto questo, se proprio vogliamo essere onesti, sotto il governo Soru si sono compiuti altri tipi di "sconcezze", non meno gravi.

    RispondiElimina

Contribuisci al dibattito in modo sereno e costruttivo.