i
i
i

lunedì 23 maggio 2011

L'ANATRA ZOPPA? LA RISCHIAMO DAVVERO SOLO SE VINCE MASSIMO FANTOLA

Fenicottero Zedda e Anatra Fantola
Come smentito in tutti i modi, in tutti i luoghi e in tutti laghi, è un'enorme falsità l'ipotesi dell'anatra zoppa, ovvero del sindaco senza maggioranza, nel caso Massimo Zedda dovesse vincere il ballottaggio. Ma il "Muratore" (nella doppia metafora di massone e costruttore) Sergio Zuncheddu non ci dorme la notte all'idea che la sua coalizione possa perdere il potere. Per cui ancora ieri nel suo giornale (il quale vice presidente è Carlo Ignazio Fantola, il fratellone di Massimo Fantola) il direttore Paolo Figus nel suo editoriale, lasciava ancora intravedere questa possibilità. La paura dev'essere davvero tanta.

Ma la verità vera è che l'anatra zoppa la rischiamo solo ed esclusivamente se vince Massimo Fantola e non certo per questioni che riguardano i meccanismi della legge elettorale. Perché con l'aria che tira lungo lo Stivale, difficilemente la maggioranza tra Pdl, Udc, Riformatori e Psd'Az, reggerà a lungo. A Cagliari come alla Regione.

Se a Milano, come in realtà è molto probabile, dovesse vincere Pisapia, Berlusconi e il suo governo non durerebbero a lungo e al più tardi si andrebbe a votare nella primavera del 2012, se non addirittura ad ottobre, sia alle politiche che alle regionali e alle amministrative. Da qui a un anno le anatre zoppe sarebbero quindi tre: Berlusconi, Cappellacci e Fantola.

Nell'ordine la caduta sarebbe un vero e proprio effetto domino. A meno che sia Pisapia che Zedda vincano il ballottaggio. In quel caso per Cappellacci l'effetto sarebbe quello del sandwich, perché la sconfitta di Fantola avrebbe certamente delle ripercussioni sulla sua tenuta. E in questo caso Cappellacci potrebbe addirittura cadere prima di Berlusconi e la sua caduta potrebbe addirittura accelerare la fine del Cavaliere.

Noi cagliaritani vogliamo privarci di questa possibilità? Vogliamo rischiare l'anatra zoppa di Fantola con annessa palla al piede per tutti noi? No? Allora domenica 29 e lunedì 30 maggio, diamo un bel colpo d'ala di fenicottero e facciamo spiccare il volo alla nostra città: mettiamo una crocetta sul nome di Massimo Zedda. Ora tocca a noi!


5 commenti:

  1. due considerazioni:

    1. Riguardo la distribuzuone dei seggi e l'applicazione di norme e regolamenti, saranno i magistrati preposti ad esprimersi.
    Ostenterei meno sicurezza. La realtà è che le "smentite" del senatore Sanna o di altri più o meno qualificati esponenti della sinistra, pur suggestive, non mettono alcuna pietra tombale sulla questione. Il fastidio è di chi vorrebbe mettere a tacere chi nutre, a buon diritto, ancora qualche dubbio, che non potrà essere sciolto se non da una promuncia di chi di dovere. Temo inoltre ricorsi, da una aprte o dall'altra, sappiamo come vanno queste cose.. Insomma, la questione, contrariamente a quanto si vorrebbe far credere, non è affato risolta. Io ovviamente auspico venga fatta chiarezza il prima possibile.

    2. Quelle sull'anatra zoppa di segno opposto, ovviamente sono solo congetture, poco verosimili, a mio modesto avviso. Ammessa e non concessa la caduta del governo Berlusconi entro i termini del mandato, non è per nulla scontato che questo fatto produrrebbe ripercusssioni sulla tenuta della eventuale giunta Fantola(che non è neppure espressione del PDL) in Comune. Se così fosse, ogni volta che cade un Governo si dovrebbero rieleggere valanghe di sindaci e amministratori locali. Per fortuna non è così

    cordialmente, Andrea.
    Ps: io ho scelto di sostenere Fantola

    RispondiElimina
  2. 1 Detto fuori dai denti: chi se ne fotte del senatore Sanna. La questione è talmente evidente che nessun magistrato darà ragione al centrodestra.

    2 Proprio perché Fantola non è del Pdl è un'anatra zoppa. La questione è talmente evidente che per non vederla bisogna essere un fedelissimo di Fantola.

    Cordialmente, Mario Garzia.
    P.S.: Hai scelto di sostenere il cemento e la massoneria. Contento tu...

    RispondiElimina
  3. 1)Allora ci sostituiamo alla magistratura? Il beneficio del dubbio è lecito. rivendico il diritto ad esprimerlo

    2)Qualsiasi sindaco può essere azzoppato e sfiduciato in qualsiasi istante dalla sua maggioranza. Anche Zedda dal PD, come Soru un tempo. Congetture le tue, liberissimo di farle.


    PS: Preferisco il loro progetto per Cagliari. Io non sono contro il cemento se usato bene e dove occorre. Nessuno è contro il cemento, neppure zedda o soru. Massoni ce n'è pure a sinistra e pure questi non sono da demonizzare all'ingrosso..
    Rispetto la tua scelta, tu rispetta la mia, sono assunte entrambe in buona fede e coscienza.
    Saluti

    RispondiElimina
  4. 1 No, esprimiamo un'opinione e nessuno ha intenzione di negarti il diritto di esprimere la tua.

    2 Congetture le mie. Fortemente fondate. E come dici tu, liberissimo di farle.

    P.S.: Io a differenza di Zedda e Soru sono contro il cemento e contro i massoni di destra, sinistra e centro. In ogni caso abbiamo vent'anni di governo massone a Cagliari che dimostrano come il centrodestra è bravo ad usare male il cemento del massone Zuncheddu. Perché Fantola amico di Zuncheddu dovrebbe cominciare ad usarlo bene?
    Saluti

    RispondiElimina
  5. Ma soprattutto... abbiamo bisogno di altro cemento in città?
    Quel che serve è altro... e non sarà tenendo ferme 2 betoniere e 4 muratori che si ferma l'edilizia che, quella vera è un'altra cosa.. e lo han dimostrato in provincia di Bolzano..

    RispondiElimina

Contribuisci al dibattito in modo sereno e costruttivo.