i
i
i

venerdì 3 giugno 2011

SARDIGNOLO

SOURCE: Angelica Editore

Autore: Alberto Mario DeLogu

Editore: Angelica Editore

Data di Pubblicazione: 2010

Pagine: 160

Prezzo: € 10.00

ISBN: 9 788878 960206

Un viaggio ironico e graffiante tra i luoghi comuni e i pregiudizi dei sardi sulla Sardegna e sul resto del mondo.

Esiste un sardo che non abbia mai affermato che è l’ospitalità a caratterizzare il nostro popolo? E qualcuno ha incontrato un sardo che mai in vita sua abbia asserito di provenire da una terra aspra?
Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Per tutti gli altri, però, sarà molto difficile non auto-censurarsi su questi argomenti dopo questo viaggio tra i luoghi comuni, i pregiudizi e il guscio tiepido delle finte certezze che la maggior parte di noi sardi fatica ad abbandonare.
Ma se lo specchio in cui vedremo riflessa la nostra immagine collettiva leggendo Sardignolo è piuttosto impietoso, molti degli aspetti trattati, in realtà, ci affratellano con il resto degli italiani: come il baronato universitario e la negazione della meritocrazia nei nostri atenei, o l’esterofilia più bieca, che ci spinge in modo compulsivo a cancellare ogni traccia di identità, non solo linguistica, e ad adottare modelli cui poi non riusciamo ad adeguarci fino in fondo.
Sardignolo è un invito, reso irresistibile da un’ironia sorprendente, a guardare oltre o a cercare legami ben più profondi che ci uniscono alla nostra terra, un’esortazione che può abbracciare qualunque lettrice e lettore, non necessariamente sardo.

Alberto Mario DeLogu (1961) è nato in Sardegna.
Da vent’anni vive a cavallo tra Europa e Nordamerica. Risiede attualmente a Montreal, in Canada. Agronomo ed economista di formazione, broker internazionale per professione, ha scritto diverse decine di saggi e articoli tecnico-scientifici e nel 1993 è stato coautore di The World Cashew Economy.
È stato tra i fondatori della compagnia di teatro stabile La Botte e il Cilindro. Ha recitato per la Pirandello Theatre Society di Toronto.
È stato caporedattore del periodico Trentagiorni.com edito a Toronto, e collabora con Italia a tavola (Italia), AboutFood.com (UK), Altravoce.net (Italia), Accenti (Canada) e altri.
Ha pubblicato le raccolte poetiche La biodiversità delle parole (2003) e Cetre appese (2004) per i tipi della Lyrical Myrical di Toronto. Nel 2005 ha vinto il premio Gramsci con il poemetto in lingua sarda S’iskeras. Con la silloge poetica Transamanti ha vinto il premio Città di Salò 2006.
È membro del comitato editoriale dell’Associazione degli scrittori italo-canadesi.


Nessun commento:

Contribuisci al dibattito in modo sereno e costruttivo.