i
i
i

mercoledì 10 agosto 2011

GIOCHI DA SPIAGGIA - CHI L'HA DETTO? ECCO A VOI IL CELLINO-QUIZ

Scritto per Sardegna Quotidiano del 10/08/2011


Se siete in spiaggia annoiati, ma vi siete appena accorti di aver lasciato a casa la Settimana Enigmistica, non temete: oggi è il vostro giorno fortunato, perché il "pezzo" che state leggendo contiene un quiz a risposta multipla, della serie "Chi lo ha detto?".
Dovete indovinare chi tra Ugo Cappellacci, Claudia Zuncheddu e Massimo Cellino ha pronunciato queste parole: «Come ai tempi dei Vicerè spagnoli arrivano i diktat che dicono a noi Sardi cosa possiamo, o meglio non possiamo fare».
Sarà stato il Presidente della Regione alle prese con l'ennesimo schiaffone alla Sardegna? Sarà forse stata la leader indipendentista durante un sit-in al poligono di Quirra? O sono invece parole del Lìder Massimo, alle prese con il veto dell'Enac sul nuovo stadio vicino all'aeroporto?
In realtà a voler essere precisi non le ha dette nessuno dei tre, ma trattandosi di parole tratte da un comunicato ufficiale del Cagliari Calcio, è come se fossero uscite dalla bocca di Cellino. Non foss'altro perché in viale La Playa non si muove foglia che il Lìder Massimo non voglia.
Il comunicato dal tono indipendentista, rispondeva alle parole del Presidente dell'Enac Vito Riggio che, durante la conferenza stampa per l'inaugurazione della nuova stazione dell'Aviazione Generale presso l'aeroporto di Elmas, ha minacciato di fare ricorso alla Magistratura «se gli organi competenti [...] dovessero rilasciare le concessioni per la costruzione del nuovo stadio».
Tralasciando il fatto che in questo caso non è un Viceré a vietare la costruzione di uno stadio vicino ad un aeroporto, ma una legge (sacrosanta) della Repubblica italiana, riuscite a immaginarvi Cellino candidato Presidente della Regione alla guida di una coalizione indipendentista? Io si! Se non altro perché un suo illustre collega lo ha già fatto in Catalogna.
Si tratta del Presidente del Barcellona Joan Laporta che, alle scorse elezioni per il rinnovo del Parlamento catalano, ha capeggiato un'aggregazione di partiti indipendentisti conquistando ben quattro seggi.
Per Cellino potrebbe essere l'occasione buona per costruire finalmente lo stadio, visto che in Sardegna quando si tratta di cemento, la politica, si sa, aiuta parecchio.
Insomma, da forza Cagliari a forza paris. E se quella grande scritta “Sardegna” sulle maglie rossoblù, fosse una sorta di messaggio politico subliminale?









Nessun commento:

Contribuisci al dibattito in modo sereno e costruttivo.