i
i
i

mercoledì 6 febbraio 2013

PERCHÉ COL PROGRAMMA DI CASAPOUND BEPPE GRILLO PRENDERÀ IL CENTUPLO DEI VOTI DI CASAPOUND?

In un post di oggi, Vito Biolchini riassume così alcune delle cose dette da Beppe Grillo nel comizio cagliaritano di ieri sera: «Grillo dice anche di voler ridare forza e peso allo Stato. Dice di voler arginare lo strapotere la finanza. Dice di voler istituire il reddito di cittadinanza e dice “nessuno deve restare indietro”. Dice di essere contro il precariato e lo sfruttamento dei giovani nelle aziende. Grillo afferma di essere contro le assurde spese militari, contro le basi militari in Sardegna, annuncia di essere contro l’innalzamento dell’età pensionabile. Afferma che “la conoscenza vale quanto la religione”, Grillo dichiara di essere a favore della scuola pubblica. Grillo dice di voler difendere i “beni comuni”. Grillo attacca la follia di Equitalia. Tutte queste cose dice Grillo».

In conclusione del post, Biolchini si chiede: «Perché, con queste parole d’ordine, il Movimento Cinque Stelle prenderà il triplo dei voti di Sel?».

Domanda sbagliata. La domanda giusta è: perché, con le stesse parole d’ordine di Casapound, il Movimento Cinque Stelle prenderà il centuplo dei voti di Casapound?

Vedere per credere.

Grillo dice di voler ridare forza e peso allo Stato. Anche Casapound:

«Il  suo  primo compito [dello Stato] è quello di riaffermare e riconquistare la sovranità e l’autonomia minacciate da poteri forti, di natura privata ed internazionalista».

Dice di voler arginare lo strapotere la finanza. Anche Casapound:

«Contro  il  vampirismo  finanziario e per il ritorno della  finanza al servizio dell’economia  reale proponiamo: [...]» (Segue tutta una serie di cose che propone anche Grillo).

Dice di essere contro il precariato e lo sfruttamento dei giovani nelle aziende. Anche Casapound:

«Contro la disoccupazione, il precariato e lo sfruttamento, proponiamo: Abolizione delle leggi che favoriscono il precariato e la cosiddetta "flessibilità" (parola usata per esprimere il potere  assoluto del capitale sul lavoro) e potenziamento della legge sull’apprendistato, con relativo, periodo di prova, come unico strumento di accesso al mondo del lavoro». (Segue tutta una serie di cose che propone anche Grillo).

Grillo afferma di essere contro le assurde spese militari, contro le basi militari in Sardegna, annuncia di essere contro l’innalzamento dell’età pensionabile. Casapound propone:

«graduale smobilitazione di tutte le basi militari straniere presenti sul nostro territorio» e «un  minor  numero  di  anni  per raggiungere la pensione e un minor numero di ore lavorative settimanali».

Grillo afferma che “la conoscenza vale quanto la religione” e dichiara di essere a favore della scuola pubblica. Esattamente come Casapound:

«Sostegno incondizionato alla scuola pubblica. Le scuole private presenti sul territorio nazionale non devono ricevere fondi e finanziamenti. [...] Per questo tale funzione deve essere sottratta a chiunque si faccia portatore di interessi particolaristici (economici o confessionali)».

Grillo dice di voler difendere i “beni comuni”. Anche Casapound:

«Le privatizzazioni, o meglio gli espropri finanziari da parte di alcuni gruppi di privati, non possono cannibalizzare anche i beni vitali come le acque, le energie e le risorse naturali e i settori strategici come difesa, aerospaziale, chimica ed informatica. Queste risorse sono di proprietà del popolo, e lo Stato le deve amministrare per garantire la massima efficienza, orientando poi i profitti che ne conseguono verso la costruzione e il mantenimento dello stato sociale, lo sviluppo l’istruzione e la ricerca pubblica».

Grillo attacca la follia di Equitalia. Anche Casapound:

«Lotta agli espropri legalizzati da parte di società di riscossione, talora anche private, che impongono multe spesso assurde alle quali vengono applicati tassi di interesse usurari e che spesso colpiscono chi magari ha poco da pagare ma ha qualche bene da pignorare piuttosto che i veri delinquenti, cioè i milionari che però hanno nascosto i propri beni».

Tutte queste cose dice Grillo, tutte queste cose dice Casapound.

Quindi qual è la risposta alla domanda giusta? Perché, con le stesse parole d’ordine di Casapound, il Movimento Cinque Stelle prenderà il centuplo dei voti di Casapound? Perché in Italia il bacino elettorale della destra sociale è sempre stato più ampio di quello del MSI di Giorgio Almirante. Molta di questa destra sociale faceva confluire i voti nel cristianesimo sociale della Democrazia Cristiana anche in chiave anticomunista.

Nella contingenza della crisi mondiale, Grillo riesce ad incarnare, interpretare ed incanalare i desideri di quel bacino, molto meglio di La Destra, di Forza Nuova, della Fiamma Tricolore e soprattutto di Casapound, anche perché, a differenza di queste forze politiche, la sua immagine non è "sporcata" dall'eredità della discendenza diretta del fascismo storico.

Evidentemente non è tutto "sinistra" quello che luccica. (E non è necessariamente "fascismo" quello che puzza di merda).


6 commenti:

  1. Ma chi ha scritto quest'articolo?? Topo gigio?

    RispondiElimina
  2. Tesi interessante. Il Pd è convinto che Grillo gli porti via i voti. E se Grillo porta via i voti a sx con un programma di estrema destra, qualcosa non torna. O gli elettori del PD sono di (estrema) Destra e non lo sanno...oppure il programma di casapound è più a sinistra di quanto non credano (e bisognerebbe dirglielo). E se centrodx e centrosx predicano meno Stato e più privati...uno che voglia più Stato e meno privati è da considerarsi di dx o di sx? o semplicemetne la gestione della cosa pubblica attraverso mani private in questi anni si è rivelata una lobby bipartizan per spartirsi la torta? E' davvero ridicolo continuare a controllare i 'geni0 del programma elettorale di Grillo per verificarne l'arianità: si rischia di passare per nazisti alla ricerca di ascendenti ebrei. Semplicemente ci sono delle cose da fare e vanno fatte al più presto. E' di destra volerle fare? Tenetevi Vendola, D'Alema, Fassino e Silvio Lai. E' troppo di sinsitra volere uno Stato e una scuola pubblica...tenetevi Crosetto, Giannino, Alfano e La Spisa. Nessuno vi obbliga mandare facce nuove in Parlamento. Mandateci le stesse che ci sono da decenni e vivete tranquilli con la foto di Casini e Bersani che si abbracciano. Prosit

    RispondiElimina
  3. L'analisi non fa una piega, peccato quelle ultime 2 righe. Davvero peccato !

    RispondiElimina
  4. Da sardo libertario posso dire che Grillo quando ha detto che ci sono alcune cose condivisibili e altre meno in Casa Pound ha avuto perfettamente ragione.Saranno veramente così mostruosi quelli di Casa Pound?Credo proprio di no,e anzi sono molto più aperti loro(ma di molto)che i tanto sopravvalutati antifascisti di professione(antifa o meno) che oltre a vedere fasci da tutte le parti(accusano gli indipendentisti di essere nazionalisti,fascisti,razzisti e altre cose)non hanno un briciolo di apertura mentale nè di critica,autocritica,ironia:sembrano robot programmati che appena sentono le parole magiche(sovranità,patria,famiglia,religione,localismo ecc)si attivano e gridano al fascio,al fascio!quando fascisti e squadristi in fin dei conti sono loro più di tutti.Tanto x dire,Casa Pound ha invitato e fatto parlare nella sua sede la Concia e altri personaggi di sinistra o comunque ben lontani dall'estrema destra(tra cui un'ex brigatista rosso che aveva ucciso un giovane di destra radicale negli anni 80),e per quanto riguarda il razzismo,di certo loro non lo sono,visto che in CP militano anche ragazzi di colore,e quelli di Cp portano aiuti umanitari(veri,non certo l'"umanitarismo" guerrafondaio,imperialista e neorazzista alla Clinton e Bush/Obama x dire)in Kenya e in Birmania al popolo Karen,che come tanti popoli(tra cui quello sardo)lotta x l'indipendenza da una dittatura dispotica e colonialista,,,e così via.Cp non vincerà mai le elezioni e non sarà mai un partito di massa,quandi se porta avanti idee condivisibili e positive,ben venga la sua attività,così come quella di altri movimenti magari di estrema sinistra,marxisti/leninisti(quindi che si rifanno a un'idea totalitaria e dispotica),sempre nel rispetto delle idee altrui e con modalità pacifiche/non violente.Che il Mov 5 Stelle abbia sostituito le classiche reazioni di pancia alla crisi che avrebbero generato roba tipo Alba Dorata anche qua,è senza dubbio un'ottima cosa.Inoltre,invece di Alba Dorata,di neonazisti o ultranazionalisti abbiamo un movimento che porta avanti l'ideale di una democrazia diretta pacifica e non violenta con richiami anarcoidi...ci è andata assai bene x fortuna.

    RispondiElimina

Contribuisci al dibattito in modo sereno e costruttivo.